Premessa

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione MIPPE Movimento Italiano per la Psicologia Perinatale emana il presente Regolamento Interno per la disciplina e l’organizzazione delle attività dell’Associazione.  Per quanto non previsto dal presente Regolamento, si fa riferimento allo Statuto e alle vigenti disposizioni legislative in materia. 

 

Art.1 – Oggetto del Regolamento

Il presente Regolamento è da considerarsi parte integrante dello Statuto Sociale dell’Associazione in vigore ed ha lo scopo di:

  1. definire le categorie dei soci e degli altri soggetti ammessi all’Associazione, e raccogliere le procedure operative riguardanti:
    • le adesioni di soci e altri soggetti ammessi;
    • il versamento della quota associativa;
    • l’erogazione dei servizi.
  2. definire le modalità appropriate per rappresentare il MIPPE all’esterno;
  3. Definire le modalità con le quali effettuare azioni cooperative con altre associazioni, enti, società.

Le indicazioni contenute nel presente Regolamento

Art. 2 – Categorie di soci e altri soggetti ammessi

I soci, oltre ai Soci Fondatori, si distinguono in Onorari, Ordinari e Sostenitori. Sono soci Onorari le persone fisiche e giuridiche e gli enti nominati tali dal CD per particolari meriti per la loro opera a favore dell’associazione, o che siano impossibilitati a farne parte effettiva per espresso divieto normativo. Il Consiglio Direttivo ha altresi facoltà di chiamare coloro che abbiano raggiunto chiara fama nei campi di interesse dell’Associazione a far parte del MIPPE in qualità di soci onorari.

Sono soci ordinari le persone fisiche che aderiscono all'associazione prestando un’attività prevalentemente gratuita e volontaria secondo le modalità stabilite dal Consiglio Direttivo, e versano una specifica quota stabilita dal Consiglio stesso.    Il socio ordinario condivide e rappresenta i valori dell’associazione, prefiggendosi di promuovere la Psicologia Perinatale, attraverso un’opera di informazione e formazione rivolta alle famiglie, ai professionisti e ai volontari che affiancano i genitori durante il periodo perinatale, cioè dal preconcepimento fino al quarto anno di vita promuovendo il benessere biopsicosociale e valorizzando le risorse della madre, del padre, del bambino, della coppia e della famiglia. Il socio ordinario inoltre contribuisce ad un incontro di idee e di esperienze che coinvolgono gli operatori, gli opinion leaders e i professionisti della materia ed entra in contatto con tutte le realtà a livello locale, nazionale ed internazionale che l’associazione coinvolge nella propria attività.

I Soci Sostenitori sono le persone fisiche o giuridiche pubbliche o private, ammesse con modalità stabilite dal Consiglio Direttivo. Essi non rappresentano l’Associazione, ma condividono i suoi scopi e contribuiscono alla sua sostenibilità.

Art. 3 – Adesione dei soci e degli altri soggetti ammessi

L’adesione, il recesso nonché l’esclusione delle diverse categorie di soci e degli altri soggetti ammessi sono regolate secondo quanto previsto negli artt. 5, 6 e 7 dello Statuto. L’iscrizione ha durata annuale e deve essere rinnovata almeno 30 giorni prima della scadenza.

I soci sono coperti da una polizza assicurativa secondo quanto deliberato annualmente dal CD.

Relativamente alle modalità di adesione all’Associazione:

SOCI ORDINARI: Possono essere ammessi come soci ordinari, previa presentazione di apposita richiesta al Consiglio Direttivo che vaglierà l'accettazione, le persone, gli Enti e le Associazioni che condividono le finalità dell’Associazione e che presentino un curriculum scientifico e professionale o uno Statuto che dimostri un impegno attivo nell’ambito specifico della Psicologia perinatale. Essendo il fine principale del Mippe la promozione di una visione multidisciplinare e globale possono richiedere l’ammissione tutti gli operatori che si occupano di perinatalità e che vogliano contribuire all’andamento della vita associativa apportando le loro esperienze in ogni campo ed in specifiche qualità, partecipando al fine sociale. Con il pagamento della quota associativa, i soci ordinari si impegnano al rispetto del Codice OMS di Commercializzazione dei Sostituti del latte materno e approvano questo stesso regolamento.

SOCI SOSTENITORI: possono essere ammessi previo pagamento della quota associativa, come stabilito dal CD.

I SOCI ONORARI non sono tenuti al pagamento di quote associative e non fanno parte dell’elettorato attivo e passivo.

I soci ammessi, a qualsiasi tipologia appartengano, con l’iscrizione all’Associazione accettano e si impegnano a rispettare le norme contenute nello Statuto e nei Regolamenti dell’Associazione, dichiarando di averne preso conoscenza. Tutti i documenti sono scaricabili dal sito web dell’Associazione (www.mippe.it).

Art. 4 – Libro Soci

L’elenco dei soci, suddiviso per categorie, è contenuto nell’apposito Libro, conservato presso la sede dell’Associazione.

Art. 5 – Recesso e decadenza dei soci e degli altri soggetti ammessi

Il rapporto associativo riguardante il singolo socio o altro soggetto ammesso può cessare per recesso o decadenza (art.7 dello Statuto)

I soci ordinari possono recedere dall’Associazione comunicando per iscritto la propria decisione in tal senso al Consiglio Direttivo, con decorrenza immediata. In caso di recesso o decadenza, l’Associazione provvede alla cancellazione del socio dal Libro Soci.

Decade dalla qualifica di socio ordinario:

◦                      chi non abbia provveduto al pagamento, nei termini e nei modi stabiliti dal

Consiglio Direttivo, della quota di adesione annuale;

◦                      chi commette azioni ritenute disonorevoli entro e fuori dall’Associazione o

commetta gravi infrazioni alle regole di condotta stabilite nello Statuto o nei Regolamenti, come specificato nell’art. 7 dello Statuto. In tal caso il Consiglio Direttivo delibera in merito all’eventuale espulsione che comporta l’impossibilità di essere riammesso all’Associazione.

I soci sostenitori possono recedere dall’Associazione in ogni momento, senza

possibilità di rimborso della quota annuale relativa al periodo non usufruito.

La qualifica di socio onorario si perde solamente per decesso o espulsione, o per dimissioni, che debbono essere presentate al CD.

Art. 6 - Quote associative

All’atto dell’iscrizione all’Associazione, è dovuta una quota annuale d’iscrizione che, per quanto riguarda i soci ordinari, è di 50 euro se persone fisiche , mentre se associazioni o enti è di 100€; per i soci sostenitori è di 20€.

Il Consiglio Direttivo, entro il 30 settembre di ogni anno, stabilisce la quota associativa per l’anno successivo, posta a carico di ciascuna categoria di soci e degli altri soggetti ammessi. Le quote sono suscettibili di variazioni da parte del Consiglio Direttivo. Ogni modifica verrà inserita nel R.I. e comunicata ai soci e agli altri soggetti ammessi in tempo utile. In caso di cessazione dalla qualifica di socio o altro soggetto ammesso, l’Associazione non darà luogo ad alcun rimborso delle quote.

I soci onorari sono esentati dal versamento della quota sociale annua.

Art. 7 –Diritti e doveri dei soci

I soci onorari ed ordinari accedono di diritto ai servizi ed ai vantaggi associativi, distinti per ciascuna categoria. A tutti i soci è riservata la possibilità di prendere parte all’Assemblea annuale dell’Associazione.

I soci ordinari e sostenitori hanno la possibilità di partecipare gratuitamente a momenti formativi e informativi distinti per categoria (focus group, seminari formativi, cineforum etc..) su temi intorno alla psicologia perinatale, che periodicamente verranno organizzati dal Consiglio Direttivo in quelle regioni in cui sono presenti sedi territoriali del Mippe, ovvero dove presenti i soci Fondatori (vedi mappa).

Art. 8 – Uso del nome e del logo dell’Associazione

E’ fatto divieto ai soci di utilizzare il nome ed il Logo dell’Associazione senza esplicita autorizzazione del Consiglio Direttivo. Non è in nessun caso consentito svolgere attività con finalità di lucro personale e/o commerciale utilizzando il nome e/o il logo dell’Associazione al di fuori delle iniziative promosse dall’associazione stessa.

L’Associazione può concedere l’uso del nome e del logo in appoggio ad iniziative esterne, previa delibera del CD.

Le dichiarazioni individuali dei soci non rappresentano le posizioni ufficiali del MIPPE. Pertanto l’essere soci ordinari, sostenitori o onorari non autorizza a parlare in nome o per conto del MIPPE, se non quando espressamente autorizzato dal CD.

Art. 9: Trattamento dei dati personali

Il registro degli associati viene conservato in ossequio alle vigenti normative sul trattamento e la tutela dei dati personali.

Il titolare del trattamento è l’Associazione nella persona del legale rappresentante Presidente Pro Tempore.

I dati personali dei soci saranno conservati e trattati esclusivamente per uso interno e non verranno forniti a terze parti in alcun caso, ad eccezione delle Pubbliche Autorità alle quali, su richiesta, si debba fornire tali dati per gli scopi previsti dalla legge.

Art. 10: Partecipazione a convegni ed eventi

il MIPPE può organizzare convegni, momenti formativi e manifestazioni pubbliche, rivolte a Psicologi, altri professionisti e al pubblico. Il progetto verrà sottoposto al CD per l’approvazione, dai soci interessati, con almeno 2 mesi di anticipo (o comunque, in relazione al tipo di evento, in tempo utile per permetterne la sua valutazione), e dovrà includere un dettaglio degli aspetti organizzativi, assicurativi, del budget, dei contenuti, degli eventuali relatori esterni, e indicare una persona di riferimento che dovrà tenere aggiornato il CD nel corso della preparazione dell’evento secondo le richieste scritte del CD stesso. Il CD dovrà ricevere una relazione scritta dell’evento e del dettaglio economico dopo la conclusione dello stesso.

Gli eventi del MIPPE non potranno mai ospitare loghi, sponsorizzazioni, espositori o relatori che violino il Codice OMS di Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno, o esprimere posizioni in contrasto con gli interessi, valori ed obiettivi dell’Associazione.

Il MIPPE può altresì prendere parte ad eventi organizzati da Terzi, sia come Associazione, sia nella persona di uno dei suoi soci ordinari, fondatori od onorari. Si ricorda che i soci sostenitori non rappresentano l’associazione all’esterno.

Ogni partecipazione ad eventi esterni, in rappresentanza del MIPPE, va valutata e approvata dal CD alla luce della coerenza con le finalità e valori dell’Associazione, per evitare confusione con scopi diversi o conflitti di interesse. La partecipazione come rappresentante ufficiale a un convegno od evento va valutata in dettaglio. Il MIPPE concede il patrocinio ad eventi esterni solamente quando si riscontri coerenza con i propri valori, finalità e obiettivi. La partecipazione come presidio o stand ad eventi esterni richiede solo una comunicazione al CD e una eventuale valutazione dei costi, previa approvazione.

Art. 11: Azioni cooperative

Il MIPPE può deliberare la sua adesione e partecipazione a progetti coerenti con le proprie finalità, in cooperazione con altri enti, associazioni o individui.

Il MIPPE in nessun caso coopera con entità che non aderiscano al Codice OMS o ricevano appoggio od offrano visibilità a entità che violano detto Codice, ovvero che esprimano posizioni in contrasto con gli interessi, valori ed obiettivi dell’Associazione.

Il MIPPE non può essere utilizzato come un luogo dove promuovere pubblicamente gli interessi personali dei soci, o dove svolgere un lavoro per organizzazioni differenti dal MIPPE.

Art. 12: aggiornamenti del presente regolamento

Ogni aggiornamento del presente regolamento viene discusso e approvato dal CD e comunicato a tutti i soci, e caricato sul sito www.mippe.it.